Ferrovie al setaccio

70 operatori della Polizia Ferroviaria sono stati impegnati, ieri, sull’intero territorio regionale in una giornata di controlli straordinari. 25 gli scali ferroviari regionali controllati dagli operatori della Polfer nell’arco delle 24 ore e oltre 500 le persone identificate. Due le sanzioni, una a Trieste ed una a Gorizia, per l’inosservanza ...
 |  Francesco Tremul  |  Cronaca

70 operatori della Polizia Ferroviaria sono stati impegnati, ieri, sull’intero territorio regionale in una giornata di controlli straordinari. 25 gli scali ferroviari regionali controllati dagli operatori della Polfer nell’arco delle 24 ore e oltre 500 le persone identificate.

Due le sanzioni, una a Trieste ed una a Gorizia, per l’inosservanza della normativa anti Covid e per la violazione del regolamento di Polizia Ferroviaria che disciplina il comportamento degli utenti nel mondo del trasporto su rotaia.

Continuano, dunque, i servizi straordinari di vigilanza che vedono impegnati il personale della Polizia Ferroviaria del Fvg per migliorare la prevenzione dei crimini e il controllo della legalità in ambito ferroviario. L’implementazione delle nuove tecnologie, l’utilizzo di metal detector portatili e degli smartphone per la verifica, in tempo reale, dei documenti di identità, ha permesso una trattazione più rapida delle procedure di identificazione consentendo, all’atto dei controlli, più rapidi e snelli, elevati standard di sicurezza.

Parole chiave: Trieste, Gorizia


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto