Gita nella Vicenza UNESCO

Sconfiniamo oggi nel vicino Veneto per visitare "Vicensa", dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO per il suo patrimonio artistico, in particolare per i numerosi contributi architettonici di Andrea Palladio. Nel 1994 sono stati inseriti nella lista dei beni "patrimonio dell'Umanità" 23 monumenti del centro storic...
 |  Francesco Tremul  |  Viaggi

Sconfiniamo oggi nel vicino Veneto per visitare "Vicensa", dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO per il suo patrimonio artistico, in particolare per i numerosi contributi architettonici di Andrea Palladio.

Nel 1994 sono stati inseriti nella lista dei beni "patrimonio dell'Umanità" 23 monumenti del centro storico e tre ville situate al di fuori dell'antica cinta muraria. Tra questi i palazzi sono 16, mentre le altre architetture sono il Teatro Olimpico, l'Arco delle Scalette, la Chiesa di Santa Maria Nova (l'unica chiesa palladiana a Vicenza), la Loggia Valmarana nei Giardini Salvi, la cupola e il portale nord della Cattedrale, la Cappella Valmarana nella chiesa di Santa Corona.

È anche una buona occasione per visitare alla Basilica Palladiana la mostra "La fabbrica del Rinascimento. Processi creativi, mercato e produzione a Vicenza", a cura di Guido Beltramini, Davide Gasparotto e Mattia Vinco. Una mostra che ricostruisce le vicende del Rinascimento vicentino, in particolare trent’anni della vita artistica della città, dal 1550 al 1585, anno di inaugurazione del Teatro Olimpico di Andrea Palladio. La mostra sarà visitabile fino al 18 aprile 2022.

 


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto