Covid: il punto della situazione

Impennata di nuovi contagi da Covid-19. Cresce la preoccupazione: ieri 483 nuovi casi positivi di cui 291 solo a Trieste.   “Di fronte alla ripresa dei contagi stiamo ponendo necessariamente mano a un piano che tenga conto dell’aumento del fabbisogno di pazienti trattati per Covid-19 in terapia intensiva e non intensiva nelle struttur...
 |  Francesco Tremul  |  Salute

Impennata di nuovi contagi da Covid-19. Cresce la preoccupazione: ieri 483 nuovi casi positivi di cui 291 solo a Trieste. 

 “Di fronte alla ripresa dei contagi stiamo ponendo necessariamente mano a un piano che tenga conto dell’aumento del fabbisogno di pazienti trattati per Covid-19 in terapia intensiva e non intensiva nelle strutture sanitarie del Friuli Venezia Giulia. Lavoriamo sui dati di oggi e sulle possibili proiezioni che ci richiederebbero di ridisegnare di nuovo le attività ospedaliere comprimendo altre attività come accaduto in precedenti fasi della pandemia”, così il Vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

Per quanto riguarda le terapie intensive e semintensive al 12° piano dell’ospedale di Cattinara sono ricoverati 20 pazienti (7 intensivi intubati e 13 in semintensiva): si può arrivare fino a 30 posti letto e aggiungerne altri 26 in caso di necessità, ma in questo caso occorrerebbe chiudere la pneumologia, sospendere il day surgery del Maggiore e le sale operatorie non urgenti di Cattinara.

Per le degenze Covid-19 non intensive la geriatria dell’ospedale Maggiore è stata convertita in reparto Covid con una progressiva implementazione dei posti letto che a regime saranno 24; il reparto malattie infettive ha già riattivato i posti letto del terzo piano, dove attualmente sono ricoverati 29 pazienti positivi.

A Gorizia è possibile attivare posti letto Covid sospendendo però l’attività operatoria.

Al Burlo 6 posti letto di ostretricia sono destinati a pazienti Covid-19. Si possono aggiungere altri 10 posti letto ordinari e 2 intensivi, con sacrificio però dell’attività chirurgica.

Nel frattempo ASUGI cerca 37 figure professionali da assumere a tempo indeterminato, a causa delle nuove esigenze collegate all’emergenza Covid-19:

2 Dirigenti medici in chirurgia generale a tempo indeterminato, 1 dirigente medico in neuropsichiatria infantile a tempo indeterminato, 7 tecnici della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare a tempo indeterminato, 2 tecnici sanitari di radiologia medica a tempo indeterminato e 25 OSS a tempo indeterminato da assegnare a vari servizi.

Parole chiave: Primo piano, Trieste, Gorizia


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto