In 11 anni i pedaggi sono aumentati del 60%

Nonostante negli ultimi quattro anni le tariffe siano rimaste congelate si avvicina la fine dell'anno e Autovie Venete ha chiesto al Ministero dei Trasporti di poterle ritoccare all'insù del 2,03%. Ma il vero salasso si è già consumato prima del 2014: nel 2011 sono aumentate del 13,58%, nel 2012 del 12,93% nel 2013 del 12,63% e, appunto, nel 201...
 |  Francesco Tremul  |  Attualità

Nonostante negli ultimi quattro anni le tariffe siano rimaste congelate si avvicina la fine dell'anno e Autovie Venete ha chiesto al Ministero dei Trasporti di poterle ritoccare all'insù del 2,03%. Ma il vero salasso si è già consumato prima del 2014: nel 2011 sono aumentate del 13,58%, nel 2012 del 12,93% nel 2013 del 12,63% e, appunto, nel 2014 di un ulteriore 7,17%.

Se un'automobile nel 2010 nel tratto da Venezia a Trieste pagava 7,2 €, oggi paga 5 € in più: 11,2 €. Se un TIR nel 2010 nel tratto da Trieste a Udine pagava 6 €, oggi paga quasi 4 € in più: 9,8 €.

Difficilmente però la domanda di Autovie Venete sarà accolta perchè il piano economico finanziario della società per sostenere i costi delle opere e delle manutenzioni non è stato ancora approvato da Roma, nè è stata rinnovata la concessione (scaduta il 31/03/2017). Gli automobilisti del Friuli Venezia Giulia, che farebbero volentieri a meno anche di questo aumento, probabilmente continueranno a pagare ai caselli gli stessi pedaggi del 2017.

Parole chiave: Primo piano


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto