Al via il V° Consiglio comunale dei Ragazzi

Ha preso il via oggi pomeriggio (lunedì 13 dicembre), in modalità digitale e con la proclamazione ufficiale, l’attività del quinto Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (CCRR) del Comune di Trieste. Presenti e collegati via internet anche il sindaco Roberto Dipiazza e l’ assessore alle Politi...
 |  Redazione de il Meridiano  |  Attualità

Ha preso il via oggi pomeriggio (lunedì 13 dicembre), in modalità digitale e con la proclamazione ufficiale, l’attività del quinto Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (CCRR) del Comune di Trieste. Presenti e collegati via internet anche il sindaco Roberto Dipiazza e l’ assessore alle Politiche dell'Educazione e della Famiglia Nicole Matteoni che hanno portato il loro saluto e dato il tradizionale “in bocca a lupo”, rispondendo anche ad alcune domande dei ragazzi.

Sono 34 i neo-eletti tra consiglieri e vice in rappresentanza di 10 scuole del Comune di Trieste che hanno aderito al progetto: le scuole secondarie di I° grado Addobbati, Bergamas, Brunner, Corsi, Dante, De Tommasini, Fonda Savio-Manzoni, Roli, Stock e la suola primaria Beata Vergine.

“Augurandovi buon lavoro nell’ambito delle iniziative e degli appuntamenti previsti dal Consiglio comunale dei ragazzi -ha detto il sindaco Roberto Dipiazza intervenendo alla videoconferenza- sono certo che saprete portare idee e contributi giovani e interessanti, utili per migliorare la nostra città e la vita di tutta quella comunità cittadina che merita sempre il meglio. Il vostro impegno è uno stimolo e un contributo prezioso in più, per una Trieste già ai vertici per la qualità della vita, ma che vuole continuare ad essere sempre più bella, prosperosa e vicina a tutte le persone, aperta al presente e al futuro delle nuove generazioni”.

"Il consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze -ha ribadito l’assessore Nicole Matteoni- è un progetto educativo di assoluta importanza per i nostri ragazzi. Un momento di confronto e crescita personale essenziale per sviluppare la consapevolezza necessaria per diventare i cittadini attivi e responsabili del domani. Siamo una comunità forte e lo dimostriamo anche così, dando voce ai nostri giovani che rappresentano il futuro dell'Italia."

Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (CCRR) è stato costituito nel 2014 ed è un organo istituzionale del Comune di Trieste. Nato da un percorso educativo che consente la partecipazione dei più giovani alla vita politica della città, esso si ispira all’articolo 12 della Convenzione Internazionale ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, siglata a New York il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia con legge 176/91.

Scopo del progetto è quello di promuovere relazioni di scambio e confronto interno tra i più giovani e fra loro e gli adulti, sulla base di problemi reali, per rendere ragazze e ragazzi protagonisti delle decisioni che li riguardano direttamente. Si tratta di un percorso educativo biennale che prevede la partecipazione alla vita pubblica di ragazze e di ragazzi dai 9 ai 14 anni, impegnati a proporre al Sindaco e agli Amministratori idee per migliorare la città. Attraverso una serie di incontri, sostenuti e promossi dall'Assessorato alle Politiche dell'Educazione e della Famiglia e organizzati e moderati da SISSA Medialab, i giovani Consiglieri si confronteranno discutendo idee, progetti e proposte concrete e, sviluppando in tale percorso il loro senso di appartenenza alla comunità, il loro diritto di partecipazione e maturando il concetto di democrazia.

Nel progetto sono coinvolti anche gli insegnanti e compagni di classe e di scuola degli eletti che attivamente seguiranno le attività supportando i Consiglieri e interfacciandosi attraverso di loro con gli organi istituzionali del Comune.

Info ed aggiornamenti: http://ccrr.online.trieste.it

Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto