Parcheggi sicuri per i mezzi pesanti

"Dopo un lungo periodo di restrizioni a causa dell’epidemia, siamo molto contenti di aver potuto finalmente organizzare un workshop in presenza insieme ai nostri membri italiani e altre parti interessate", ha sottolineato il direttore generale di Esporg Penasse. "Questa conferenza è stata un’importante successo che ha portato a interessanti conf...
 |  Francesco Tremul  |  Attualità

"Dopo un lungo periodo di restrizioni a causa dell’epidemia, siamo molto contenti di aver potuto finalmente organizzare un workshop in presenza insieme ai nostri membri italiani e altre parti interessate", ha sottolineato il direttore generale di Esporg Penasse. "Questa conferenza è stata un’importante successo che ha portato a interessanti confronti in riferimento alle sfide che sta affrontando il settore dell’autotrasporto e a come potersi preparare per il futuro. Esporg è molto orgogliosa di poter fare da connettore tra i diversi attori ed è molto riconoscente al nuovo membro del Board Tamara Corsano di Sdag per essere entrata nella nostra organizzazione e per aver ospitato il primo workshop face-to-face all’Interporto di Gorizia".

Si è svolto, infatti, nella sala conferenze dell’Interporto di Gorizia il workshop organizzato da Esporg - European Safe and Secure Truck Parking Organization di Bruxelles dal tema “I parcheggi per mezzi pesanti sicuri e protetti ed i nuovi standard europei”.

Sdag, anche in qualità di membro di Esporg, ha sempre posto particolare attenzione ai parcheggi per i mezzi pesanti, ospitando a oggi un totale di 550 stalli destinati esclusivamente alla sosta dei camion. Sull’autostrada A34 Villesse-Gorizia, dove sorge appunto l’Interporto, c’è un altissimo traffico di camion che, nel 2021, ha toccato 2,2 milioni di unità.

Sdag ha ottenuto già nel 2019 la certificazione europea tramite Dekra con il supporto di Esporg, classificandosi insieme all’Autoparco di Brescia Est tra le uniche due aree ad oggi certificate in Italia e sono in programma ulteriori investimenti per l’implementazione di un nuovo sistema intelligente di videosorveglianza e controllo accessi, nonché nuovi servizi igienici e docce agli autotrasportatori, che porteranno a un upgrade del livello di certificazione secondo i nuovi standard europei dettati dalla normativa.

Parole chiave: Gorizia


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto