La BAT conferma l'investimento di 500 milioni

La BAT, multinazionale del tabacco, conferma l'impegno ad investire 500 milioni di € sul territorio con la costruzione del proprio impianto nell’area di FREEeste di Bagnoli della Rosandra. La costruzione della fabbrica inizierà entro la fine del mese mentre il completamento dei lavori è previsto entro maggio 2022. Nell'autunno 2022 in...
 |  Francesco Tremul  |  Economia e finanza

La BAT, multinazionale del tabacco, conferma l'impegno ad investire 500 milioni di € sul territorio con la costruzione del proprio impianto nell’area di FREEeste di Bagnoli della Rosandra.

La costruzione della fabbrica inizierà entro la fine del mese mentre il completamento dei lavori è previsto entro maggio 2022. Nell'autunno 2022 inizierà la produzione vera e propria dei prodotti con 12 linee di produzione: sigarette elettroniche, tabacco riscaldato e prodotti farmaceutici connessi alla nicotina.

L’attività industriale sarà affiancata anche dal “Better Innovation Hub“, un laboratorio di innovazione e centro di eccellenza per la trasformazione digitale ed una digital boutique. Si tratterà pertanto di un complesso industriale polifunzionale dove l’elemento scientifico sarà una componente centrale: a Trieste la BAT intende sviluppare nuovi prodotti a potenziale di rischio ridotto.

Erano decenni che una realtà industriale importante non si insediava nelle aree del Porto di Trieste, garantendo tempistiche e investimenti di alto profilo: tempi ridotti, 600 assunzioni qualificate, 2100 assunzioni nell’indotto, almeno 500 milioni di investimento.

Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto