BAT avvia il cantiere a Bagnoli

BAT ha avviato le operazioni per la realizzazione del centro di ricerca e produzione nell'area di FreeEste a Bagnoli della Rosandra. In particolare, BAT ha iniziato la pulizia delle aree e l'allestimento del cantiere per la costruzione di due edifici nell'area gestita da Interporto di Trieste e sottoposta al regime di porto franco. Lo scorso se...
 |  Francesco Tremul  |  Economia e finanza

BAT ha avviato le operazioni per la realizzazione del centro di ricerca e produzione nell'area di FreeEste a Bagnoli della Rosandra.

In particolare, BAT ha iniziato la pulizia delle aree e l'allestimento del cantiere per la costruzione di due edifici nell'area gestita da Interporto di Trieste e sottoposta al regime di porto franco. Lo scorso settembre la multinazonale aveva presentato il progetto per la costruzione di un laboratorio avanzato per la ricerca e la produzione di sigarette elettroniche: un investimento spalmato negli anni ma nell'ordine dei 500 milioni di € e capace di offrire 600 posti di lavoro.

E' prevista la costruzione di un hub con 12 linee di produzione su un'area di 20 mila mq. La posizione geografica, le infrastrutture a disposizione e la vicinanza con prestigiosi istituti di ricerca erano state indicate come le ragioni della scelta di Trieste.

I due edifici in costruzione saranno realizzati con fondi di Interporto di Trieste che poi li cederà in affitto a BAT mantenendone la proprietà.

Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto