Triestina-Pro Patria, mister Bucchi: "Giochiamo per vincere"

“Finalmente possiamo tornare a vederci di persona per presentare la partita con la Pro Patria, per quanto sia stata prevista anche la diretta facebook per questa conferenza-stampa di mister Bucchi fatta subito la fine dell’allenamento della squadra. E’ attesa una buona cornice di pubblico, perché...
 |  Redazione sport  |  Serie C
Cristian Bucchi

“Finalmente possiamo tornare a vederci di persona per presentare la partita con la Pro Patria, per quanto sia stata prevista anche la diretta facebook per questa conferenza-stampa di mister Bucchi fatta subito la fine dell’allenamento della squadra. E’ attesa una buona cornice di pubblico, perché la curva Furlan si sta mobilitando. I punti-vendita dei biglietti alla vigilia sono gli stessi, poi in base a come andrà la richiesta potrebbero essere aperti anche dei botteghini allo stadio mercoledì (4 maggio, ndr). Si giocherà alle 20.30 ed è ufficiale la presenza allo stadio di Marcel Vulpis (il vice presidente della Lega Pro, ndr), impegnato tra l’altro nella promozione del progetto NFT”. Emilio Ripari, addetto stampa della Triestina Calcio 1918, ha introdotto così l’incontro con l’allenatore Cristian Bucchi andato in scena nel pomeriggio di lunedì 02/05 alla presenza anche di Mauro Milanese e del team manager Massimo Brazzit.

Il trainer romano ha commentato: “Il nostro campionato non è stato all’altezza di quello che avremmo voluto fare, anche per le vicissitudini che abbiamo vissuto e che non voglio ripercorrere pure per non tirarcela addosso. Sarà una partita da dentro o fuori, volevamo i play-off. Siamo carichi ed entusiasti, avevamo voglia di riazzerare e di ripartire. Abbiamo chiuso la stagione come non avremmo voluto, non giocheremo per i due risultati, giocheremo per vincere. Non speculeremo sul risultato, perché non ne siamo capaci. Vogliamo primeggiare, perché siamo una squadra forte. La Pro Patria è una compagine forte (peraltro alle prese ultimamente con una panchina corta, ndr). Ne ha persa una sola delle ultime otto – nove con il nuovo allenatore, gioca con lo stesso sistema di gioco e questo ti permette di acquisire i meccanismi. I suoi giocatori si conoscono. Hanno avuto un momento di difficoltà quando c’è stato il cambio di proprietà e hanno rischiato di non andare ai play-off, ma ora hanno entusiasmo”.

Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto