Serie D, nette vittorie per Bor e per B4T

Nella serie D girone Est vincono le prime due della classe Bor e B4T alla vigilia dello scontro diretto del prossimo turno: 82-57 per il Bor contro il Don Bosco e 71-51 per il Basket 4 Trieste contro l’Interclub Muggia. Corsara l’Alba Cormons con il 76-61 imposto alla Nuova Basket Isonzo, mentre ...
 |  Redazione sport  |  Basket

Nella serie D girone Est vincono le prime due della classe Bor e B4T alla vigilia dello scontro diretto del prossimo turno: 82-57 per il Bor contro il Don Bosco e 71-51 per il Basket 4 Trieste contro l’Interclub Muggia. Corsara l’Alba Cormons con il 76-61 imposto alla Nuova Basket Isonzo, mentre Gradisca ha fatto valere il fatto campo sul Dom Gorizia (75-68), facendo valere il terzo quarto e poi difendendo il vantaggio.

Gli Under 17 della Pallacanestro Trieste, che partecipano a questo campionato senior, hanno dapprima dovuto cedere all’intensità del Kontovel per 71-51 per poi battere gli stessi plavi (a lungo avanti) nel recupero del girone di andata grazie al carattere.

Infine Santos-Pallacanestro Monfalcone. Nella penultima gara casalinga della propria stagione il Santos ospita alla Don Milani la Pallacanestro Monfalcone, in una sfida che è ormai una ‘classica’ della categoria. Gli ospiti, che precedono in classifica i triestini di due punti, nel girone di ritorno si sono guadagnati la nomea di ‘ammazza grandi’, avendo battuto sia la prima che la seconda della classe.

L’inizio della contesa è contratto, soprattutto per i padroni di casa, che non trovano per buona parte del quarto delle soluzioni efficaci contro l’intensa difesa ospite. Un paio di giocate individuali di Pecchiar sbloccano l’attacco giuliano a metà frazione, con i biancoblù che però dall’altra parte del campo trovano la via del canestro con continuità: il primo quarto si chiude sul 19 - 19. Nei secondi dieci minuti il Santos sale di tono grazie all’ottimo ingresso di Nacini mente gli ospiti si affidano alle abilità balistiche di Vidani per rimanere a contatto. A metà gara i triestini conducono per 32 - 30. 

Monfalcone rientra dagli spogliatoi con un altro piglio e si prende subito la testa del match, toccando anche il massimo vantaggio di dieci lunghezze. Dopo tanti minuti di apnea due giocate da tre punti di Girotto ridanno speranza a un Santos che riesce a limitare parzialmente i danni sul finire della terza frazione, chiusasi sul 45 - 50. L’inizio dell’ultimo quarto vede i padroni di casa completare la rimonta con due triple pesantissime messe a referto consecutivamente da Fonda. Con il passare dei minuti però l’inerzia è di nuovo in favore degli ospiti che, guidati dalla grande prestazione di Bartolini, tornano in vantaggio a pochi minuti dalla sirena finale. I gialloverdi si affidano all’ottimo Segrè    (alla sua miglior prestazione stagionale) per rimanere in scia degli avversari, fino a ritrovare il vantaggio con una tripla di Pecchiar a quaranta secondi dalla fine del match. Nei successivi due possessi la situazione resta pressoché invariata, con Monfalcone che ha quindi la palla del pareggio per mandare la gara al supplementare con una tripla. Come da copione il destinatario del pallone finale è Vidani, autore di cinque ‘bombe’ fino a quel momento, che però sbaglia disturbato dalla difesa avversaria. La gara si chiude tra le grandi proteste ospiti per un ipotetico fallo non fischiato sull’ultima azione di tiro e i festeggiamenti del Santos, capace di conquistare due punti per nulla scontati grazie a una grande prova corale.

Parole chiave: Trieste, Monfalcone


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto