Rugby, i tanti tifosi al seguito non bastano al Venjulia: ko a Schio

"Non sono di certo i risultati di questi ultimi match a viziare la stagione 21/22, è stata una stagione intensa, piena e viva! La analizzeremo a breve. Ora dobbiamo celebrare il Venjulia in ogni sua forma e categoria. Celebriamo questo gruppo, che è partito alla volta di Schio con una rosa ridott...
 |  Redazione sport  |  Altri sport

"Non sono di certo i risultati di questi ultimi match a viziare la stagione 21/22, è stata una stagione intensa, piena e viva! La analizzeremo a breve. Ora dobbiamo celebrare il Venjulia in ogni sua forma e categoria. Celebriamo questo gruppo, che è partito alla volta di Schio con una rosa ridotta all'osso e piena di giovani alle prime esperienze in Prima squadra. La nostra formazione era accompagnata da tifosi e tifose sia con il pullman che con le proprie auto. Questo cuore, questa voglia di esserci, di partecipare di festeggiare e piangere insieme ci da' la forza di lavorare un'ora in più la sera e di svegliarci un'ora prima la mattina per crescere. Questo amore possiamo ripagarlo solamente dando l'esempio". Questa l'analisi del Venjulia Rugby Trieste affidata ai social e riferita all'ultimo fine settimana di gare rossonere. La first XV si è arresa appunto a Schio per 26 a 8 al Rav 2006, gli Under 17 hanno lottato e si sono inchinati di misura sul campo della FTGI Udine (31-25), mentre gli Under 15 sono caduti a Venezia al cospetto del San Marco Rugby (71-14).

Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto