26° Trofeo Alpe Adria di judo, gioie per la Ginnastica Triestina

Bezigrad Lubiana, Accademia Torino e gli svizzeri del Centre Regional De Performance Romand hanno conquistato nell’ordine i tre gradini del podio nel Bella Italia Village a Lignano in occasione del 26° Trofeo Internazionale Alpe Adria di judo, cui hanno preso parte 820 atleti di 197 società prove...
 |  Redazione sport  |  Altri sport
Uno dei podi lignanesi

Bezigrad Lubiana, Accademia Torino e gli svizzeri del Centre Regional De Performance Romand hanno conquistato nell’ordine i tre gradini del podio nel Bella Italia Village a Lignano in occasione del 26° Trofeo Internazionale Alpe Adria di judo, cui hanno preso parte 820 atleti di 197 società provenienti da Austria, Bosnia Erzegovina, Italia, Slovenia, Svizzera ed Ucraina.

Eccellente il risultato degli atleti regionali che hanno conquistato ben otto medaglie, con un equilibrio perfetto per le due classi d’età in gara, un oro e tre bronzi nell’Under 18 con Sara Salvadori (Yama Arashi Udine), prima e Clio Sponza (Ginnastica Triestina), Lorenzo Roncastri (Yama Arashi Udine) e Gianmaria Zoff (Skorpion) al terzo posto, ed un oro e tre bronzi anche nell’Under 21 con l’oro di Giulia Italia De Luca (Ginnastica Triestina) ed i tre bronzi di Nicolò Rossit (Judo Tamai), Andrea Martin (Shidokan 2018) e Giulia Bernetti (Ken Otani Trieste).
Ma se l’è cavata molto bene anche l’ucraina Snizhana Plish dell’Ivano Frankivsk Judo Club, che ha vinto la medaglia d’oro nei 57 kg, coronando così nel migliore dei modi la fuga dalla sua città bombardata assieme alla compagna di squadra Mariia Kunevych.
“Sono molto contenta di essere qui -ha detto Snizhana- visto che la situazione è particolare, e ringrazio tutti, tutte le persone che mi hanno consentito di fare questa gara, dagli organizzatori ai miei allenatori, che mi hanno aiutato in questo viaggio. Ringrazio tantissimo il mio maestro che ha trovato il modo per farmi arrivare qui in Italia e mi ha dato la possibilità di continuare ad allenarmi. Io spero con tutto il cuore che questa situazione finisca il prima possibile, che smettano di morire bambini innocenti, donne e uomini che non vogliono la guerra. Spero intensamente che tutto prosegua per il meglio e che questa guerra finisca. Ringrazio ancora gli organizzatori per questa opportunità e per l’accoglienza splendida che ci hanno riservato, dalla A alla Z, “Slava Ucraina”!
Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto