Controlli nei cantieri: sei in nero e tre senza sicurezza

I Carabinieri di Trieste con la collaborazione del personale di ASUGI hanno eseguito una serie di controlli nei cantieri edili. Nel mirino 17 imprese edili selezionate in base all'incrocio delle informazioni nelle banche dati. Sono stati controllati 65 lavoratori: tre sono risultati lavorare in nero, tre erano clandestini e cinque non avevano ...
 |  Francesco Tremul  |  Cronaca

I Carabinieri di Trieste con la collaborazione del personale di ASUGI hanno eseguito una serie di controlli nei cantieri edili.

Nel mirino 17 imprese edili selezionate in base all'incrocio delle informazioni nelle banche dati.

Sono stati controllati 65 lavoratori: tre sono risultati lavorare in nero, tre erano clandestini e cinque non avevano il permesso di soggiorno per motivi di lavoro.

Sono anche emerse diverse inadempienze in materia di sicurezza, tra cui la mancata formazione dei lavoratori e la mancata o incompleta redazione del "piano operativo della sicurezza".

Sono stati trovati, infine, due attestati di formazione sulla sicurezza falsi.

Complessivamente sono scattate sanzioni per 30.600 € e tre sospensioni dell'attività.

Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto