La notizia sarà l'unica nostra padrona

 

Oggi rinasce “Il Meridiano di Trieste e Gorizia” e non è affatto casuale la ripartenza il giorno di San Giusto, patrono di Trieste. Siamo gli “eredi” di una testata storica che tra qualche settimana compirà 50 anni. Per l'importante occasione ci sarà una grande rievocazione e sarà molto interessante, soprattutto per le giovani generazioni, capire l'importanza della nascita di un mezzo d'informazione che ha letteralmente rotto il monopolio dell'epoca. Sotto certi aspetti ci troviamo come nel 1972. Stiamo vivendo un vero e proprio monopolio delle minoranze. Idee minoritarie sono diventate parte integrante del mainstream, spesso e volentieri persone che fanno parte di minoranze, molto organizzate, impongono le proprie idee. Dal versante opposto la maggioranza, silenziosa, continua a vivere nella più totale apatia, sfiducia, che purtroppo, quasi sempre, sfocia nell'indifferenza.

Abbiamo scelto di uscire il 3 novembre perché l'ambizione è quella di essere il punto di riferimento della maggioranza silenziosa dei triestini...e non solo. È un atto di grande coraggio oltre che di pura follia realizzare un nuovo polo informativo in questo momento storico. Nelle prossime settimane inizieremo a svelarvi le novità e vi faremo conoscere i nostri collaboratori ed editorialisti. L'obiettivo che ci siamo prefissi è di uscire dal provincialismo ottuso aprendoci, al tempo stesso, a quello che succede attorno a noi.

Oggi rinasce una voce che in passato ha compiuto tante rivoluzioni crediamo, fermamente, che ci sia bisogno di un informazione corretta nei confronti dei cittadini.

È' inquietante vedere come certi argomenti siano stati cancellati per non dare fastidio a chi paga profumatamente la pubblicità. Ed è imbarazzante vedere la collusione tra politica e potentati locali. Purtroppo, in questi ultimi anni, il mondo dell'informazione è diventato schiavo della dittatura del like e dei social.

Non parleremo solo di Trieste ma anche di Gorizia e Bisiacaria, per il momento. Riteniamo che queste zone, nei prossimi anni, avranno un'importanza sempre maggiore, daremo quindi voce alle realtà territoriali che riterremo più interessanti. Monfalcone si avvia a diventare un centro economico di primaria importanza grazie anche all'energica attività amministrativa dell'attuale giunta comunale. Gorizia sta per uscire dallo spazio metafisico silenzioso dove si era trincerata in questi ultimi anni, inoltre crediamo moltissimo in Gorizia-Nova Gorica capitale della cultura 2025.

Non siamo per tutti e francamente non abbiamo l'ansia da prestazione con like forzati o con notizie ridicole “acchiappaclick”. Non siamo proni ad interessi oscuri che dietro al finto pluralismo dettano la linea per cloroformizzare la nostra città, Il mio è un progetto a medio lungo termine che avrà una linea editoriale molto precisa: la notizia sarà la nostra unica padrona. Con oggi avrete quindi l'occasione di avere una nuova voce da ascoltare e noi ascolteremo voi. Vi chiedo di seguirci e di contribuire alla crescita della testata con dei commenti appropriati onde evitare di diventare un altro pollaio virtuale.

Buona lettura.


Alessandro Claut

Editore de “Il Meridiano di Trieste e Gorizia”



©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto