Skip to main content

Incentivi della Regione per progetti culturali giovanili, Bernardis: "Opportunità concreta per far realizzare i progetti"

"Accolgo con grande entusiasmo questa misura che mira ad accrescere e diffondere la competenza culturale e a incentivare la produzione artistica e creativa dei giovani nella nostra regione".Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale Diego Bernardis (Fedriga presidente) commentando la decisione presa dall'Esecutivo regionale, su proposta d...
 |  Redazione sport  |  Notizie

"Accolgo con grande entusiasmo questa misura che mira ad accrescere e diffondere la competenza culturale e a incentivare la produzione artistica e creativa dei giovani nella nostra regione".

Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale Diego Bernardis (Fedriga presidente) commentando la decisione presa dall'Esecutivo regionale, su proposta del vicegovernatore con delega alla Cultura, Mario Anzil, di approvare il regolamento in materia di incentivi annuali per la realizzazione di progetti culturali realizzati in regione dai giovani e a favore dei giovani (età compresa tra 14 e 36 anni non compiuti).

"Sono particolarmente orgoglioso - afferma Bernardis, che è anche presidente della V Commissione pertinente in materia di Cultura -
che la Giunta abbia approvato il regolamento che prevede l'assegnazione di incentivi annuali per la realizzazione di progetti culturali realizzati dai giovani e a loro favore. Con contributi che vanno da 10mila fino a 20mila euro, corrispondenti anche al 100% del fabbisogno di finanziamento, i giovani avranno l'opportunità di realizzare progetti di grande valore in diverse discipline culturali".

"Gli ambiti inclusi per gli incentivi prevedono gli spettacoli dal vivo come teatro, musica, danza e circo, le manifestazioni cinematografiche e dell'audiovisivo, le esposizioni artistiche e altre attività culturali nel campo delle arti figurative, visive, della fotografia, del design, della moda e della multimedialità.
Inoltre - continua il consigliere - la divulgazione umanistica, scientifica e artistica, nonché la valorizzazione della memoria storica ed etnografica, rientrano anch'esse tra le possibilità di finanziamento".

"Le associazioni giovanili, i soggetti pubblici del Friuli Venezia Giulia e le articolazioni territoriali di enti pubblici nazionali presenti nella nostra regione potranno beneficiare di queste agevolazioni. È fondamentale - rimarca ancora Bernardis - che ogni giovane che coltiva una passione per la cultura e un'idea creativa possa avere la possibilità di realizzare il proprio progetto, e questi incentivi sono un'opportunità concreta per farlo".

"La presentazione delle domande di contributo avverrà tramite l'utilizzo del sistema informatico sul sito istituzionale della Regione. Per il 2023 - dettaglia l'esponente di Maggioranza - le domande potranno essere inviate a partire dalle ore 8 del 17 luglio e fino alle ore 16 del 15 settembre. Per gli anni successivi, i termini andranno dalle ore 8 del 15 gennaio alle ore 16 del 1° marzo".

"I miei complimenti vanno alla Giunta regionale poiché l'iniziativa promossa è un passo significativo per favorire la partecipazione attiva dei giovani nel campo culturale e nel settore artistico. Il mio impegno da consigliere regionale - conclude Bernardis - è di essere al fianco dei giovani per costruire insieme un futuro culturale sempre più florido e vivace per il Friuli Venezia Giulia".

Parole chiave: Trieste, Gorizia