Demetrij Cej al Kulturni Dom

Nell’ambito delle celebrazioni del 40° anniversario d’attività del Kulturni dom di Gorizia, si terrà oggi 18 novembre alle ore 18:00 l’inaugurazione della mostra commemorativa “Omaggio a Demetrij Cej” nel 90° anniversario dalla nascita. Demetrij Cej è nato a Belgrado il 28 maggio 1931. Trasferitosi con la famiglia a Gorizia, vi ha frequentato l...
 |  Francesco Tremul  |  Cultura

Nell’ambito delle celebrazioni del 40° anniversario d’attività del Kulturni dom di Gorizia, si terrà oggi 18 novembre alle ore 18:00 l’inaugurazione della mostra commemorativa “Omaggio a Demetrij Cej” nel 90° anniversario dalla nascita.

Demetrij Cej è nato a Belgrado il 28 maggio 1931. Trasferitosi con la famiglia a Gorizia, vi ha frequentato la Scuola d’Arte, diplomandosi nel 1952. Dal 1965 al 1993 ha lavorato come scenografo presso il Teatro Stabile Sloveno di Trieste, allestendo oltre 70 scenografie e collaborando alla realizzazione di molte altre. Ha avuto più di 100 personali e ha preso parte a moltissime collettive. Cej si accosta alla pittura astratta senza però rinunciare mai del tutto all’impostazione compositiva propria della sua cultura figurativa iniziale. Sotto il profilo dei contenuti, egli inclina dapprima verso una tematica sociale, nella quale si riflette il suo impegno civile, politico e culturale di allora. L’impiego presso il teatro sloveno di Trieste gli consente di arricchire tecniche e mezzi espressivi mediante l’uso dei materiali di uso comune di cui si serve abitualmente per allestire le scene. A Trieste entra anche in contatto con il Carso e con il piccolo mondo delle cittadine istriane. I singoli elementi paesaggistici vengono da lui fantasticamente trasfigurati con l’aiuto di colori schietti e decisi, disposti in piccole superfici, impreziosite da bagliori d’oro antico, che danno vita a paesini di fiaba illuminati da astri vaganti in cieli tranquilli. Ad un certo punto Cej abbandona ogni riferimento al paesaggio naturale, che vede sempre più minacciato dagli sconsiderati interventi umani e si lancia a esplorare le profondità dell’universo.

L’esposizione rimarrà aperta nella galleria del Kulturni dom fino al 12 dicembre 2021 con il seguente orario: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00 e nelle ore serali durante le manifestazioni culturali.
Parole chiave: Gorizia


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto