• Home
  • Sport
  • Altri sport
  • Grande prestazione della Trieste Atletica a Pordenone, terza società in regione

Grande prestazione della Trieste Atletica a Pordenone, terza società in regione

Grande prestazione di gruppo per la Trieste Atletica alla fase regionale dei Campionati di Società andati in scena a Pordenone. Dopo aver chiuso seconda al termine della prima giornata, alla fine del weekend di gare allo stadio “Mario Agosti”, la squadra guidata dal direttore tecnico Roberto Furl...
 |  Redazione sport  |  Altri sport
Iurig in un'immagine d'archivio. Foto Zanardo

Grande prestazione di gruppo per la Trieste Atletica alla fase regionale dei Campionati di Società andati in scena a Pordenone. Dopo aver chiuso seconda al termine della prima giornata, alla fine del weekend di gare allo stadio “Mario Agosti”, la squadra guidata dal direttore tecnico Roberto Furlanic, si è piazzata terza portando punti in 15 gare. Nonostante non spicchi nessun risultato eclatante sul piano individuale, il livello medio dimostrato in ogni settore può senz’altro lasciare soddisfatti i vertici della società gialloblù.

In attesa del rientro di Messina che potrebbe risultare la ciliegina sulla torta, il settore velocità si è appoggiato al terzetto Brunetti-Sancin-Iurig che si è piazzato ripetutamente sul podio. Brunetti e Sancin sono stati rispettivamente secondo e terzo (10”92 e 10”99) nei 100 metri vinti dal neoacquisto della Polisportiva Triveneto Freider Fornasari in 10”72. Nei 200 metri ha  avuto la meglio invece Alessandro Iurig in 21”85 su Enrico Sancin (22”11). Il terzetto, con l’aggiunta di Andrea Parlante, ha concluso la staffetta veloce in seconda posizione con il crono di 41”57. Nel giro della morte il classe 1994 Lorenzo Masucci con 50”48 si è preso la medaglia di legno, così come la 4x400 che, con una formazione raffazzonata formata da Iurig, Starec, Sterni e Maceri, ha tagliato il traguardo in 3’26”10. Continua a restare stabile sui suoi tempi l’atleta classe 2000 Luca Rai che nei 110 ostacoli ha chiuso in 16”39 piazzandosi terzo.

Il risultato forse più rilevante della due giorni pordenonese è stato il 2,12m nel salto in alto che ha portato alla vittoria il croato neo-acquisto della Trieste Atletica Alen Melon, che vanta un PB di 2,23m indoor. Terzo posto per il vice-campione italiano indoor Francesco Ruzza che non riesce ancora a tornare sui livelli dell’inverno fermandosi a 1,94m. Melon ha dominato anche la gara del salto triplo con un pur modesto 13,89m vincendo la gara davanti ad Alberto Blasco (13.72), poi terzo nel salto in lungo con 6,35m.

Trainati da Fabio Vicig anche i mezzofondisti allenati da Roberto Furlanic hanno ben figurato. Proprio Vicig ha chiuso la sua fatica in seconda posizione nei 1500m in  4’02”82 e in terza sui 5000m in 15’34”06. Nuovo primato personale di tre secondi per Cristian Starec che con 1’53”94 si è piazzato quinto nella volata finale degli 800m, mentre nei 3000m siepi c’è stata la  medaglia di bronzo per il capitano Daniele Torrico in 9’44”87.

È andato a un passo dal primato personale Ivan Alexander Urlini nel lancio del martello con il suo 42,24m che gli è valso il terzo posto. Terzo è stato anche Emanuele Pangher nel getto del peso con 11,60m, mentre è stato quarto nel disco portando il suo PB a 38,34m. A un passo dal podio pure Edwin Adeku, giavellottista in prestito dall’Atletica Vicentina, che ha infilzato l’attrezzo a 51,33m.

Tra nuovi volti e tesserati storici, la Trieste Atletica può guardare con soddisfazione alle finali nazionali dei Campionati di Società avendo schierato oltre 30 atleti nelle varie specialità.

Parole chiave: Trieste


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto