OK unanime a mozione su contrasto alla malattia di Lyme

Tra le malattie trasmesse da unvettore è la più rilevante, seconda solo alla malaria. Stiamoparlando del morbo di Lyme, al centro di una mozione presentatada Tiziano Centis, capogruppo dei Cittadini, e controfirmata daAndrea Ussai assieme al gruppo del M5S. Un testo che,semplificato sulla base delle indicazioni della Giunta, è statovotato in mod...
 |  Redazione de il Meridiano  |  Salute

Tra le malattie trasmesse da un
vettore è la più rilevante, seconda solo alla malaria. Stiamo
parlando del morbo di Lyme, al centro di una mozione presentata
da Tiziano Centis, capogruppo dei Cittadini, e controfirmata da
Andrea Ussai assieme al gruppo del M5S. Un testo che,
semplificato sulla base delle indicazioni della Giunta, è stato
votato in modo unanime da tutti i gruppi politici.

Ricordando i molti casi e le possibili gravi conseguenze per i
malati cronici, Centis ha fatto riferimento alla risoluzione del
Parlamento Europeo che qualche anno fa invitò gli Stati a
finanziare una ricerca più approfondita, per arrivare a cure
efficaci. La mozione chiedeva appunto alla Giunta di
rappresentare al Governo l'esigenza di attuare la risoluzione
europea.

L'assessore alle Finanze, Barbara Zilli, per conto del collega di
Giunta Riccardo Riccardi, vicegovernatore con delega alla Salute,
ha letto una lunga relazione sull'argomento, dalla quale si
evince che la Regione è impegnata già da molti anni nella lotta a
questa malattia, attrezzando numerosi laboratori per i test e
avviando campagne di prevenzione e informazione. Da qui la
proposta di emendare il testo, poi approvato dall'Aula.



©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto