Recruiting day per l'edilizia

"Grazie a un'importante sinergia avvenuta tra tutti i soggetti impegnati nel tema dell'occupazione e della formazione sul territorio regionale del Friuli Venezia Giulia, siamo giunti al recruiting day nel settore dell'edilizia, iniziativa strategica che si inserisce nel solco di un lavoro svolto con costanza e assiduità ...
 |  Francesco Tremul  |  Attualità

"Grazie a un'importante sinergia avvenuta tra tutti i soggetti impegnati nel tema dell'occupazione e della formazione sul territorio regionale del Friuli Venezia Giulia, siamo giunti al recruiting day nel settore dell'edilizia, iniziativa strategica che si inserisce nel solco di un lavoro svolto con costanza e assiduità dalla Regione per aiutare le aziende e chi cerca occupazione. Arriviamo a questa giornata, difatti, con una partecipazione unitaria, complessiva, tesa a un unico obiettivo, da parte delle organizzazioni sindacali, delle quattro Casse edili del Fvg e dalla rappresentanza di categoria. È la sintesi di un lavoro che dura ormai da quasi un anno, che ha visto impegnati, insieme alla Regione, ad Anci Fvg e alle casse edili, tutti i nostri Servizi per l'impiego, in un'analisi puntuale dei dati in nostro possesso sui temi occupazionali: posti vacanti e persone in cerca di lavoro, titoli di studio e competenze, e percorsi formativi che possono accompagnare al raggiungimento degli obiettivi prefissati".

Lo ha detto l'assessore regionale al Lavoro, Formazione e Istruzione, Alessia Rosolen, che ha partecipato alla presentazione, nella sede della Regione di Udine, del momento di raccolta di curriculum vitae e di valutazione di candidati interessati a proporsi per lavorare nel settore dell'edilizia. Il recruiting day è stato organizzato dai Servizi per il lavoro della Regione, insieme all'Associazione nazionale dei costruttori edili del Friuli Venezia Giulia (Ance Fvg) e alle Casse edili dei territori provinciali di Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine.

"Per noi, il recruiting day è un punto di partenza importante, con un momento di confronto costruttivo avvenuto con tutti i soggetti coinvolti - ha detto Rosolen. La nostra attenzione non finirà con l'assunzione del personale. Ricordo che con le Casse edili, infatti, il percorso formativo dura ormai da molti anni, iniziato in momenti di crisi e continuato quando le criticità sono state superate; un percorso formativo che è stato esteso non solo al settore dei lavoratori dell'edilizia ma anche alle scuole medie e superiori del territorio su un tema che per noi è fondamentale, la sicurezza sul luogo di lavoro. Tema che si aggancia in maniera significativa a un orientamento verso un mestiere che non è più quello che conosciamo e che ci è stato 'raccontato' perché coinvolto in una evoluzione importante e in nuove sfide di trasformazione per il futuro".

La giornata dedicata al reclutamento del personale e alla raccolta e alla valutazione dei candidati (recruiting day) è stata fissata per martedì 12 aprile, dalle ore 9 alle ore 13, in contemporanea a Gorizia (nella sede della Cassa edile di mutualità e assistenza e Formedil in via del Monte Santo n. 131/42), a Pordenone (alla Esmeps/Cassa edile di mutualità e assistenza in Largo San Giorgio n. 10), a Trieste (presso Edilmaster/Cassa edile di mutualità e assistenza in Via dei Cosulich n. 10) e a Udine (nell'auditorium del Centro edile per la formazione e la sicurezza Cefs in Via Bison), dalle 9 alle 13.

Si può partecipare e ci si può candidare cliccando questo link: https://bit.ly/RAFVG2022_SpecialeEdilizia

Chi è impossibilitato a partecipare in presenza e vuole comunque candidarsi può farlo, a partire da lunedì 4 aprile 2022, attraverso lo stresso link, seguendo le indicazioni che troverà online sul sito della Regione.

Sono 98 le aziende coinvolte (41 nell'Udinese, 30 nel Friuli Occidentale, 11 nel Goriziano e 16 in area giuliana) che hanno manifestato un fabbisogno occupazione complessivo di 277 persone (128 nell'udinese, 72 nel pordenonese, 27 nel goriziano e 50 nel triestino).

Numerosi i profili ricercati: 85 operai, 45 muratori in pietra e mattoni, 20 carpentieri edili e ferraioli, 18 manovali edili, 18 capo cantiere, 19 conduttori di macchine movimento terra ed escavatoristi, 10 tra intonacatori e cappottisti, 7 tra cartongessisti e tinteggiatori, 13 autisti, 6 tra pittori decoratori e stuccatori, 2 piastrellisti e pavimentisti in genere, 3 gruisti, 1 lattoniere, 1 carpentiere in legno per la posa di fabbricati in legno o case prefabbricate, 3 fra asfaltisti, bitumatori e rullisti, 8 assistenti di cantiere, 5 tecnici progettisti, 6 impiegati per l'ufficio amministrativo, 3 impiegati per l'ufficio digitalizzazione e progettazione, 2 impiegati per l'ufficio gare, 1 cost controller e 1 buyer.

"I dati dell'occupazione che aprono i primi due mesi del 2022 ci danno un'attenzione e un saldo importante, nonostante alcuni settore in calo, di una tenuta importante di tutti i settori legati alle costruzioni; quelle specializzate, in particolare, hanno avuto un incremento notevole rispetto al 2021" - ha ricordato ancora Rosolen, ringraziando tutti coloro che hanno reso possibile l'iniziativa.

Parole chiave: Trieste, Gorizia


©Il Meridiano di Trieste e Gorizia. Tutti i diritti riservati.
Testata giornalistica online iscritta presso il Tribunale di Trieste – Numero registrazione 12/2021 del 3 settembre 2021 - 3100/21 V.G.

Direttore Flavio Ballabani. Realizzato da Mittelcom.

Torna in alto